4 consigli per raccontare la vostra storia

4 consigli per raccontare la vostra storia

posted in Pillole Concrete on by with No Comments

Raccontare la storia del vostro hotel vi permetterà di creare una relazione con i vostri futuri ospiti

A tutti piace ascoltare una bella storia. Che sia lunga o corta non importa, l’importante è che sia in grado di coinvolgerci ed emozionarci e di creare empatia. A livello di marketing è fondamentale: la storia deve essere in grado di appassionare il lettore, perché permetterà di creare un legame, di stabilire una relazione con l’utente che così si sentirà già parte di una famiglia. Fare storytelling al giorno d’oggi è diventato un must.

Pubblicare la propria storia è un esperimento che vale la pena fare. Un sondaggio ha rivelato che i contenuti che raccontano una storia sono quelli che hanno maggior successo tra i lettori e rimangono più impressi. Lo storytelling, inoltre, è in grado di suscitare empatia e mettere in contatto il lettore con l’esperienza che andrà a fare durante il soggiorno.

Un’esperta di marketing americana ha stilato 4 consigli per scivere una storia che sia in grado di coinvolgere emotivamente i propri lettori e di rimanere impressa nella loro mente. Eccoli:

  • La vostra storia deve riportare dati e numeri che vadano di pari passo: oltre al numero delle stanze, ai servizi che offrite, varrebbe la pena raccontare anche qualche informazione su chi siete, sul vostro hotel, sul vostro staff, accompagnandola, magari, a qualche immagine.
  • Non importa quanto sia lunga la vostra storia, possono essere sufficienti qualche immagine e qualche parola di accompagnamento alle stesse per raccontarla.
  • Riuscendo a creare empatia con l’utente, la storia riesce a colmare la separazione tra voi e il vostro cliente. Quello che gli altri scrivono riguardo a una struttura influenza maggiormente il modo con cui gli utenti vedono questa struttura. Sapersi raccontare efficacemente spiegando quello che siamo, i nostri obiettivi, i nostri desideri, aiuterà a colmare questa differenza di vedute, fidelizzando maggiormente il cliente. Quello che viene raccontato, ovviamente, deve corrispondere alla realtà.
  • Tenendo ben a mente gli obiettivi che si vuol raggiungere, molto importante sarà anche decidere quali storie si vogliono raccontare e quali, invece, si vogliono eliminare, modificando la comunicazione sulla base del mercato di riferimento e, quindi, anche il modo con cui ci si racconta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.