Lo dice la scienza: meno scelte meglio è

Lo dice la scienza: meno scelte meglio è

posted in Pillole Concrete on by with No Comments

Meno opzioni più possibilità avete di acquisire clienti

Già negli anni 2000 due psicologi, Iyengar e Lepper, avevano confermato tramite un esperimento in un supermercato, come meno scelte portino a una maggiore probabilità di acquisto. In un negozio, infatti, vennero allestiti due stand: uno con 24 tipi differenti di marmellate, l’altro con solo 6 tipi; nel primo solo il 3% delle persone fece un acquisto, il secondo ben il 30%. Anche Barry Schwartz nel suo libro “Il paradosso della scelta: più è meno” sostiene che una società che si ponga come obiettivo il benessere dei suoi cittadini non per questo debba necessariamente offrire maggiore scelta. Sovraccaricare i possibili acquirenti con troppe possibilità, infatti, li disorienterebbe e demotiverebbe rispetto all’acquisto.

Come applicare questo principio del “meno è meglio” anche a livello alberghiero?

Innanzitutto il sito! Il vostro sito web è il vostro biglietto da visita; è l’abito con cui vi mostrate ai vostri possibili clienti. Non mettete in un’unica pagina tutte le informazioni che riguardano la vostra struttura, ma create varie pagine dedicate ai vari aspetti o servizi dell’hotel, come le camere, il ristorante, il centro benessere, etc. Troppe immagini, call to action, materiali scaricabili possono confondere il navigante e renderne difficile la prenotazione.

Per quanto riguarda le tipologie delle vostre camere, non parcellizzate ogni camera, ma cercate di raggrupparle il più possibile sotto un gruppo che abbia caratteristiche comuni (suite, standard, family); esaltate, piuttosto, quelle due stanze uniche, meravigliose, che sono nel vostro hotel e che merita, per posizione, arredamento, servizi offerti, di essere esaltate. Troppe camere tra cui scegliere potrebbero creare indecisione nell’utente.

Al momento della prenotazione, poi, non offrite troppi servizi aggiuntivi, come cene, taxi, biglietti vari, etc.: offritene qualcuno in meno, ma che siano quelli più apprezzati dai clienti.

Non esagerate nemmeno nelle offerte: create delle offerte accattivanti, magari dedicate a eventi o periodi particolari dell’anno; 5 offerte saranno sufficienti, soprattutto se le cambierete di frequente.

Anche la vostra newsletter dovrà contenere poche offerte e informazioni, ma queste dovranno essere in linea con le aspettative del cliente, permettendogli di focalizzarsi sui dettagli che davvero lo interessano e che lo porteranno a una prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.