Qualche suggerimento per una newsletter di successo

Qualche suggerimento per una newsletter di successo

posted in Dossier on by with No Comments

Scrivere una newsletter sembra facile, ma bisogna avere in mente alcune regole fondamentali.

Le newsletter sono un ottimo strumento per fidelizzare gli utenti del proprio sito e aumentarne il numero. Bisogna, però, avere ben in mente alcune caratteristiche che permetteranno alle vostre newsletter di emergere dal mucchio e invogliare il lettore a scoprire di più su di voi e su quello che fate. Con qualche piccola accortezza, infatti, il successo è assicurato.

In una newsletter i contenuti brevi sono da prediligere. Nulla vieterà, poi, di pubblicarne di più lunghi sul sito o sul vostro blog, ma nella mail informativa i testi devono essere veloci da leggere. Ovviamente il contenuto deve comunque essere chiaro, fin dall’inizio: Un titolo semplice e chiaro, che attragga e spieghi al lettore cosa andrà a leggere è di fondamentale importanza in una newsletter, così come è molto utile la divisione della stessa in paragrafi. Non di meno i contenuti devono essere nuovi: nessuno vuole leggere notizie vecchie o argomenti già trattati. Di grande aiuto, poi, sono gli esempi, sia in positivo che in negativo, che vanno a spiegare meglio e rafforzare quanto è già stato ribadito in precedenza. I contenuti di una newsletter devono essere differenti, ma devono essere utili a chi legge: non solo contenuti promozionali, ma anche argomenti che accrescano le informazioni del lettore. Per esempio un hotel potrebbe redigere una newsletter che parli degli eventi del luogo dove è sito, delle passeggiate che vi si possono fare e poi anche delle offerte speciali della propria struttura. Per quanto riguarda i contenuti tecnici di una newsletter, è bene ricordare che la lettura deve essere facile e non infarcita di acronimi o parole straniere o gergo troppo tecnico che solo degli esperti potrebbero capire.

La periodicità e la gratuità di una newsletter sono due aspetti importantissimi: come una rivista che esce in edicola, chi è iscritto a una newsletter si aspetta di riceverla a scadenze ben determinate. La gratuità della newsletter, poi, è fondamentale soprattutto all’inizio, perchè sono poche gli utenti disposti a pagare; una possibile soluzione potrebbe essere quella di offrire delle newsletter con dei contenuti ridotti e mettere a pagamento quelli completi.

Una newsletter dovrebbe essere facilmente identificativa, unica, caratterizzata sia per il nome/titolo che per il modo di scrivere di chi la redige. Per questo è importante che chi scriva i contenuti della newsletter sia sempre la stessa persona, creando un rapporto di fiducia tra chi scrive e chi legge.

Da non dimenticare l’importanza delle immagini: nel web i contenuti con immagini attirano di più di quelli senza, a patto che queste non siano troppe e siano pertinenti. Come tutti i contenuti web, anche la newsletter deve essere scaricabile facilmente e velocemente. A livello di font, è sempre meglio utilizzarne solo due tipi, per dare alla propria newsletter un carattere identitario. Da evitare, ovviamente, gli errori ortografici o, peggio ancora, grammaticali.

Una newsletter, infine, dovrebbe poter dare la possibilità di leggere i numeri precedenti, disiscriversi velocemente o iscriversi facilmente con un nuovo indirizzo mail, nonché poter condividere immediatamente i contenuti sui vari social.

Una volta predisposta una newsletter, però, come promuoverla efficacemente? Innanzitutto partendo dal proprio sito! Basta, infatti, un banner all’inizio o alla fine della visita per incentivare qualcuno a iscriversi. Un altro sistema potrebbe essere quello di pubblicizzarla su altre newsletter oppure di promuoverla sui social: il passaparola è sempre molto efficace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.